Home Blog Page 8

Capelli folti, meglio il taglio corto.

Capelli folti, meglio il taglio corto.

 

Avere pochi capelli è senz’altro un bel problema, ma lo è anche disporre d’una folta capigliatura e non sapere come domarla, per evitare l’effetto elmetto, molti parrucchieri consigliano di scegliere il taglio corto, in tutte le sue svariate versioni.

 

Il taglio corto se fatto da veri professionisti è in grado di regolare qualsiasi tipo di capello, da quello liscio a quello mosso, fino agli indomabili ricci ribelli, naturalmente deve essere personalizzato, ovvero rispettando i lineamenti del viso per non appesantirli.

 

 

Vero inconveniente dei capelli folti è l’eccessivo volume, che può essere notevolmente ridotto con un taglio corto si, ma scalato, magari sulla nuca ed ai lati della testa, quel ciuffo ribelle posto sul davanti si può trasformare in una gradevole onda da portare di lato o essere pettinato all’indietro o appiattito con l’uso di gel.

 

Coloro che hanno i capelli mossi o leggermente ondulati, possono ricorrere ad un taglio medio-corto, ovvero fino al mento, sempre con ampia sfilatura , per dare un’impressione di leggerezza sui lati, ma non sulla nuca, acconciatura assolutamente vietata a tutti coloro che hanno i capelli lisci, il risultato sarebbe molto deludente e piatto.

 

Naturalmente molta attenzione all’asciugatura, che deve essere fatta a basse temperature, onde evitare l’effetto crespo ed accentuare il volume, se si sceglie il taglio molto corto, l’ideale sarebbe una mezza asciugatura con il phon e la restante all’aria.

 

Consigliamo i servizi dell’hairstylist Piero Rinaldi, che da anni offre servizi da Parrucchiere Pescara. Visita il sito: per info clicca qui!

 

 

Quali sono i criteri per scegliere un buon condizionatore: 3 consigli utilissimi

La classe energetica

Uno dei primi fattori che devi prendere in considerazione nel momento in cui scegli il tuo nuovo condizionatore è il consumo energetico. Devi prendere solo condizionatori che hanno classe energetica A o superiore, significa che apparecchi di questa tipologia hanno bisogno di poca energia per funzionare con dei risvolti molto positivi per te. Se prendi un condizionatore di classe energetica inferiore forse risparmi subito sul costo dello stesso ma a lungo andare potresti avere dei problemi. un elettrodomestico che non ha una buona classe energetica consuma molta energia e ti ritrovi con una bolletta molto alta da pagare. In secondo luogo, se hai un elettrodomestico che consuma molto, ogni volta che devi accendere qualcosa devi fare molta attenzione, altrimenti rischi di far saltare il contatore della luce per via dell’eccessiva richiesta. Non potrai, per esempio, accendere il condizionatore e la lavatrice insieme. Scegli solo un condizionatore che consumi poco per avere il massimo beneficio.

La potenza

Uno dei fattori che devi sempre tenere presente quando acquisti un condizionatore è la potenza. Per poter rinfrescare casa tua in modo adeguato devi tener conto della metratura cos’ da calcolare la potenza necessaria. Se casa tua è piccola, non ti servirà un condizionatore particolarmente potente, se, al contrario, casa tua dovesse essere più grande, ecco che ti serve una maggiore potenza. Molti commessi dei negozi di consigliano un elettrodomestico in base al numero di stanza ma è meglio fare il calcolo con la metratura per essere più sicuri.

Il modello

Quando scelga un condizionatore stai attento a che modello di viene proposto. Quello che devi fare è assicurarti che si tratti di un modello recente e non di uno dell’anno scorso. Spesso trovi in offerta proprio modelli più vecchi ma vale la pena spendere qualcosina in più pe avere un prodotto migliore sotto diversi punti di vista. Le tecnologie migliori sono solo sui modelli più nuovi.

Per info e / o prenotazioni, clicca qui assistenzacondizionatori.roma.it .

Manutenzione ordinaria e straordinaria: tutto quello che avete sempre voluto sapere per caprie la differenza

Ogni quanto chiamare

Le disposizioni di legge attualmente in vigore prevedo l’obbligo di fare dei controlli sulla caldaia in modo da verificare il suo corretto funzionamento. La tempistica con cui chiamare la ditta di termoidraulica Roma dipende dalle caratteristiche della caldaia stessa. Se la potenza della vostra caldaia è superiore a 100 KW, il tecnico deve venire una volta l’anno. Se la potenza è inferiore a 100 KW, i controlli sono da fissare una volta ogni due anni. Nonostante ciò, moltissimi sono soliti chiamare il tecnico una volta l’anno, in particolar modo prima della stagione fredda per verificare che tutto sia ok. Infine, se avete una nuovissima caldaia con tecnologia a condensazione, il tecnico deve certificarla una volta ogni 4 anni. Se non sapete quando chiamare il tecnico della manutenzione, potete sempre controllare sulla prima pagina del libretto della caldaia, oppure contattare direttamente la ditta di termoidraulica Roma per are questa informazione.

Perché i controlli sono obbligatori

Il motivo dietro all’obbligatorietà di eseguire i controlli ordinari sulla caldaia è legata a diversi fatti. Le caldaie bruciano gas metano che è infiammabile e una perdita potrebbe rivelarsi davvero molto pericolosa. Inoltre, le caldaie emettono fumi e gas inquinanti che sono in parte responsabili dell’inquinamento atmosferico perciò si devono controllare i livelli dei fumi.

Quando si tratta di manutenzione straordinaria

Ogni volta che il tecnico della ditta di termoidraulica Roma interviene per un motivo diverso, si tratta di controlli straordinari. La natura di questo tipo di interventi è legata a un malfunzionamento, una rottura o un guasto perciò non possono essere fissati o previsti, come invece accade con i controlli ordinari che possono esser fissati anche settimane prima. Nulla toglie che durante un intervento di natura straordinario, il tecnico non possa anche eseguire i controlli ordinari, tempo permettendo. Ogni volta che il tecnico della termoidraulica mette mano all’apparecchio deve compilare il libretto al fine di avere uno storico dettagliato.

Terapia familiare: 5 casi concreti per capire quando rivolgersi a un esperto in materia

  1. Assenza di indipendenza. Per un adolescente o un giovane, è molto importante, un certo punto quando le condizioni economiche lo consentono, staccarsi dal proprio nucleo famigliare e diventare finalmente indipendente. Se questo rito di passaggio tarda ad arrivare e il soggetto presenta una dipendenza morbosa verso la famiglia, ecco che la terapia famigliare è fondamentale. Può anche essere che sia un altro membro della famiglia che non vuole dare indigenza a un figlio: il taglio del cordone ombelicale è una situazione piuttosto frequente.
  2. Disturbi alimentari. Si parla di disturbi di tipo alimentari quando si è in presenza di anoressia o bulimia. In questo caso, la terapia individuale procede di pari passo con la terapia famigliare per poter capre quale sia il meccanismo che scatena il disagio.
  3. Asocialità. Quando una persona si ritira e non ha contatti con le altre persone / individui, se non quando si è obbligati (es, il postino, la cassiera etc.), potrebbe essere davvero molto utile intraprendere un percorso di crescita non solo personale ma anche con la famiglia.
  4. Continui litigi. I componenti di una famiglia hanno bisogno della terapia famigliare con lo psicoterapeuta e psicologo Roma Eur quando i litigi sono continui. Lo scopo della terapia, in tal caso, sarà anche quello di imparare a comunicare, trovando il sistema migliore per esprimere i propri bisogni e sentimenti. La situazione provoca disagi a un singolo componente o anche a tutti quanti.
  5. Risvolto della terapia individuale. La terapia famigliare può risultare necessaria quando lo psicoterapeuta e psicologo Roma Eur non riesce a far progredire la terapia individuale. Uno dei motivi di un disagio personale, come già anticipato prima, può risiedere all’interno della famiglia e allora lo psicologo può voler fissare alcune sedute con tutti i membri del gruppo familiare per comprendere equali son le dinamiche tra i soggetti. Se la serenità e la felicità di una persona sono ostacolate da dei disagi che hanno origine dal rapporto con i famigliari, la terapia famigliare riveste un ruolo fondamentale.

Idee di casa, come arredarla?

E’ il fatidico momento, hai acquistato casa. Adesso devi arredarla. Tanti buoni consigli puoi trovarli su www.ideedicasa.it ma oggi, vogliamo comunque darti dei suggerimenti validi per non commettere errori che ti faranno pentiere in un secondo momento.

Combinare pasticci è davvero semplice se non sei abituato a dover arredare e decorare una casa nuova. Il desiderio di voler metterci dentro tutto ciò che ti piace ti può portare al non considerare l’effetto finale.

Il primo consiglio che ti diamo è quello di visitare il sito linkato sopra. Questo perché secondo noi è uno dei migliori sull’argomento e ogni giorno vengono pubblicati articoli utili.

Il secondo consiglio è quello di guardare ogni volta che puoi le foto su internet, così da fare un po’ l’occhio sull’armonia generale della casa e trovare elementi di decoro che ti piacciono. Nessuno ti viene di guardare i modelli proposti ad esempio da Ikea. Anche se dopo scegli di acquistare mobili di maggior qualità o comunque da altri rivenditori, puoi iniziare a strutturare mentalmente la tua casa ideale.

Il terzo consiglio è quello di non accontentarti. Ricordati che ciò che acquisti probabilmente ti durerà per molti anni ancora. Acquista solo quando sei pienamente convinto e proprio per questo non fare le cose di fretta. Se hai l’urgenza di acquistare un determinato mobile è inevitabile che ti accontenterai pur di avelo. L’arredamento della casa e la fretta non vanno d’accordo.

La scelta dell’arredamento deve essere fatta anche in base a dove batte di più la luce. Qual è la stanza più esposta alla luce e quale resta invece più al buio? In questo modo puoi giocare con i colori. Nessuno ti vieta poi di seguire anche le regole del Feng Shui.

Il nostro ultimo consiglio è questo. Ricordati che una casa non deve solo essere bella, ma anche funzionale. Non riempirla di oggetti inutili che poi rendono la casa invivibile. Sfrutta mobili che ti permettono di risparmiare spazio se di ciò hai bisogno e soprattutto, tieni di conto che poi va pulita! I soprammobili sono belli ma non devono essere eccessivamente tanti, così come la casa non deve essere troppo piena di mobili. Ci vuole il giusto equilibrio.

I 4 principali vantaggi di sapere bene una lingua straniera

Migliore possibilità di carriera

Oggi presentare un curriculum è molto difficile poiché gli uffici ogni giorno ne ricevono una montagna, ma cos’è che potrebbe far spiccare il tuo curriculum tra tutti gli altri? Ecco che uno dei fattori che le aziende ricercano è la conoscenza di una o più lingue straniere. Se conosci bene una lingua straniera hai maggiori possibilità di essere scelto tra gli altri candidati.

Accedere ai corsi universitari

La maggior parte delle università italiane e straniere, oggi, prepara un test di ingresso per entrare nell’ateneo. Le aspiranti matricole devono sostenere uno o più test, compreso uno di lingua. La maggior parte delle volte, conoscere una lingua straniera fa entrare all’università. Chi conosce una lingua straniera ha una posizione migliore in graduatoria e le sue possibilità di entrare all’università sono più alte.

Lavorare all’estero

Quando conosci bene una lingua straniera, qualsiasi essa sia, hai l’imperdibile possibilità di proporre la tua figura professionale anche all’estero. Puoi fare un periodo di lavoro all’estero che poi viene inserito nel tu CV che diventa ancora più interessante. Migliorare la lingua straniera che già conosci ben è possibile con un anno di lavoro all’estero.

Possibilità di viaggiare

Nel momento in cui hai appreso una lingua straniera hai maggiore capacità comunicativa e puoi affrontare un viaggio all’estero, avendo la possibilità di farti capire da eventuali tassisti, proprietari di hotel e B&B, baristi, ristoratori, cameriere, guide dei musei etc.

Capacità di apprendimento

Lo studio di una lingua straniera apre la mente e fa imparare un metodo di studio che può essere applicato in altri ambiti. Lo studio della lingua straniera non si limita a imparare la grammatica ma si va a conoscere le parole, la loro etimologia oltre che la storia e la cultura del Paese o dei Paesi dove si parla.  Una volta che si ha imparato una lingua si possono imparare ala tre lingue per poter allargare le proprie conoscenze.

Per ricevere ulteriori dettagli e informazioni: www.trusteurope.it .

Ristrutturazione e nuova costruzione: come si risolve il problema di allacciamento alla rete fognaria

La realizzazione di una tubatura nuova

Nel momento in cui si deve costruire una nuova abitazione, questa deve essere collegata alla rete fognaria in maniera da raccogliere le acque id scarico. Tute le volte che si usa l’acqua, questa va a finire nello scarico che deve essere collegato alla fognatura nel modo corretto per poter essere portata al depuratore. L’intervento di un buon team di idraulici in fase di nuova costruzione è fondamentale per realizzare una nuova fognatura. I lavori di relining fognature Roma prevedono la realizzazione di un tracciato nuovo e la posa dei tubi. Per posare il tracciato, oggi si utilizza una nuova tecnica che ha il vantaggio di creare il minor disturbo possibile anche all’eventuale circolazione stradale, poiché si effettuano solo due dei cosiddetti “scavi a cielo aperto” invece di fare un grandissimo scavo lungo tutto il tracciato. Gli scavi si eseguono solo alle due estremità del tratto da posare e poi il resto dello scavo di esegue orizzontalmente. I vantaggi di questa tecnica sono innegabili: minori tempi di realizzazione, minori disagi e anche minor costo.

La ristrutturazione delle tubature esistenti

Nel momento in cui, gli idraulici devono intervenire per il relining fognature Roma già esistente, ecco che la tecnica scelta per operare dipende dal tipo di problema riscontrato. Se la tubatura è in buono stato, ma sono le giunture a non andare più bene, si sistemano delle nuove guarnizioni interne sigillati al fine di ristabilire la tenuta stagna del tracciato così non ci sono problemi come le perdite. Nel momento in cui, invece, i tubi non sono più in buone condizioni, questi devono essere sostituiti e rimpiazzati con tubatura nuove. Oggi non è più necessario realizzare un tracciato nuovo perché si frutta già quello esistente. I tubi vecchi vengono distrutti e al loro posto sono posizionati i nuovi tubi, sempre ricorrendo il meno possibile agli scavi a cielo aperto. Ogni volta che si posano dei tubi nuovi, questi seguono perfettamente le normative in vigore.

4 linee di orologi Wellington tra cui trovare quella che fa al caso tuo

Classic

La linea Classic di Daniel Wellington propone dei preziosi orologi segnatempo con tecnologia analogica sempre al passo con i tempi. Un orologio Classic va bene da mattina a sera perché è adatto a ogni genere di situazione grazie alla sua eleganza di tipo classica, con dettagli sobri e minimal. Si tratta di un quadrante che può essere unisex: basta scegliere il cinturino adatto. Meglio sottile per lei e un cinturino più spesso per l’uomo.

Classic Black

La linea Classic Black è dedicata al nero più nero, cioè il colore dell’eleganza per eccellenza. Il nero è l’unico colore in grado di accompagnarti in qualsiasi tipo di situazione: dalla più elegante alla più informale, mettendo sempre in risalto le tue scelte di stile. Un orologio Daniel Wellington uomo di questo tipo si differenzia per il quadrante nero su cui spiccano le lancette delle ore, minuti e secondi che girano incessantemente per un’accuratezza impressionante.

Dapper

Dapper è la linea che fa al caso tuo quando preferisci il blu oltre mare al classico nero. il quadrante blu fa subito risaltare i numeri rimani in oro: una scelta davvero molto elegante. La praticità aumenta se pensi al fatto che si trova anche l’indicatore della data. Un prezioso orologio segnatempo Daniel Wellington uomo di questo tipo è quello che ci vuole per essere sempre al top della forma in ogni genere di occasione: dal lavoro fino a sera.

Classy

La linea Classy, infine, è quella creata appostiamone per le signore: sono presenti all’intero del quadrante per leggere l’ora dei preziosi cristalli Swarovski. La luce e la luminosità che si indossa al polso sono un dettaglio davvero irrinunciabile. È un’ottima idea anche per fare un regalo prezioso fuori dai soliti schemi. Gli orologi per lei sono più piccoli per esser portati a un polso che è molto più magro rispetto a quello dell’uomo che è meglio vestire con un oggetto più massiccio.

I 3 sistemi per procedere alla bonifica dell’amianto

L’amianto è un prodotto che fino al 1992 veniva molto usato, soprattutto in edilizia, e non è raro trovarlo negli edifici o nelle costruzioni antecedenti quella data. Ecco quali sono le 3 tecniche per minimizzare e azzerare il rischio.

Confinamento

Con la tecnica del confino si intende costruire delle barriere architettoniche per minimizzare l’esposizione al materiale pericoloso. Si usa questa particolare tecnica nel momento in cui l’area dove è presente il materiale pericoloso è molto estesa, come può essere un tetto, una copertura, una parte di un edificio. Non è cosa rara trovare ancora degli edifici con parte in eternit, per esempio, il quale veniva usato moltissimo in passato per via delle sue buone proprietà. L’azienda di smaltimento si occupa di realizzare controsoffitti e contro pareti. È indispensabile poi eseguire una fase di controllo e monitoraggio per verificare la buona riuscita dell’intervento e la tenuta del materiale.

Incapsulamento

La tecnica dell’incapsulamento è quello che ci vuole quando il materiale da trattare è circoscritto ma non può essere spostato. In questo caso, si utilizzano delle schiume e dei gel che vanno a formare una sorta di pellicola protettiva, al quale ha il compito di trattenere le fibre pericolose. Per evitare che il materiale si disperda nell’ambiente e finisca nell’aira, ecco che è sufficiente usare questi prodotti specifici, dopo l’intervento, parte un’attenta fase di monitoraggio per verificare la tenuta della membrana protettiva che è venuta a crearsi.

Rimozione

Nel momento in cui si può portar via il materiale pericoloso in piena sicurezza, ecco che è meglio farlo al più presto al fine di portare a zero una volta per tutte il rischio di esposizione alle fibre cancerogene. Il metodo della rimozione è quello che consente di portar via il materiale incriminato da parte degli specialisti che agiscono sempre con le protezioni più sicure del caso. l’amianto prelevato viene conferito presso i centri abilitati al suo trattamento. Non è necessaria una fase di monitoraggio perché il pericolo è cessato del tutto.

Per info e / o prenotazioni: www.smaltimentoamiantoroma.info .

www.comilio.it è la piattaforma perfetta per spedire i tuoi SMS commerciali e raggiungere i tuoi clienti senza perdite di tempo, in modo comodo, veloce ed economico.

Si sa quanto sia importante per un’azienda comunicare in modo veloce, diretto ed efficace con i clienti. Gli SMS rappresentano oggi indubbiamente il modo migliore per raggiungere in modo immediato il proprio pubblico. Purtroppo non è sempre facile riuscire ad usarli in modo efficace, soprattutto quando la lista di clienti è lunga. In questo caso si rende necessaria una piattaforma funzionale, che permetta di fare molto con il minor spreco di energie e risorse possibile.

Comilio è un’azienda moderna che ti viene incontro proprio sulla tua necessità di inviare SMS commerciali in gran quantità con il massimo del risultato. La piattaforma offerta da Comilio al sito www.comilio.it è perfetta per ogni esigenza, non richiede installazione in quanto accessibile direttamente da web ed offre una serie di funzioni aggiuntive che si riveleranno veramente utili per il tuo business.

La piattaforma è accessibile da qualunque dispositivo sia mobile che fisso connesso ad internet e permette sia di mandare messaggi scritti al momento che di programmarne la spedizione in modo da arrivare al tuo cliente all’ora che più ritieni opportuna. Comilio permette anche di salvare i propri contatti importandoli da file e di gestire la rubrica suddividendola in gruppi, rendendo la spedizione di SMS una questione davvero di pochi secondi.

I prezzi offerti dall’azienda sono veramente molto competitivi e non prevedono il pagamento di alcun canone: basta iscriversi al sito, scegliere il proprio pacchetto di SMS e partire subito con l’invio, pagando solo quello che si va ad usare. Non ci sono costi nascosti di gestione come in altri servizi e tutto è semplice e trasparente, senza installazioni che appesantiscono il sistema e aggiungono anche il rischio di perdita di dati in caso di problemi al dispositivo.

Fai che ogni tua campagna commerciale sia efficace al massimo e mantieni una presenza stabile sul telefono dei tuoi clienti o futuri tali con Comilio, il servizio online di SMS commerciali veloce, efficiente e moderno con un prezzo imbattibile.