Tre (ottimi) consigli per evitare furti in casa

Con le ferie alle porte per quasi la metà dei lavoratori italiani, crescono le preoccupazioni per i furti in casa, reati che vedono il proprio picco durante la stagione calda, quando il grosso del nostro Paese raggiunge le località di villeggiatura, lasciando le proprie abitazioni incustodite.

La buona notizia è che oggi puoi mettere in sicurezza la tua abitazione con poche centinaia di euro, in aggiunta a comportamenti a costo zero che aumentano la sicurezza dei tuoi beni e della tua casa.

Vediamo insieme come comportarci durante l’estate per ridurre al minimo la possibilità che vengano a far visita alla nostra abitazione, proprio durante la nostra assenza.

1. I beni più preziosi? In una cassetta di sicurezza

Che sia una cassetta di sicurezza in casa, ben nascosta e incassata nel muro, oppure una cassetta di sicurezza in banca, i beni preziosi non vanno lasciati nascosti in qualche mobile o cassetto.

I ladri, soprattutto quelli ben organizzati, sanno bene dove cercare, e anche quello che per te potrebbe sembrare un ottimo nascondiglio, finisce per diventare un gioco da ragazzi per chi ha fatto del crimine il proprio mestiere.

Una casetta di sicurezza costa poco, è facile da incassare e ti garantisce un livello di sicurezza molto alto. E se proprio non vuoi fare i lavori in casa e installare una piccola cassaforte, controlla con la tua banca le offerte per l’affitto di cassette proprio dentro le mura della banca stessa.

2. Un buon antifurto è un ottimo investimento

Scegliere un buon antifurto è il migliore degli investimenti per la nostra abitazione. Vuol dire innanzitutto metterla in sicurezza e renderla virtualmente inattaccabile da parte dei ladri. In secondo luogo, ti permette di dormire sonni decisamente più tranquilli quando ti trovi in vacanza, o quando magari sei fuori per lavoro e lasci i tuoi affetti più cari da soli in casa, anche per la notte.

Oggi con poche centinaia di euro puoi installare dei sistemi che ti permettono di avere a disposizione anche il controllo remoto tramite telecamere o con sistemi di domotica. Un investimento sicuramente efficace, e che oggi tutti possono permettersi, rendendo questa possibilità utile anche per chi vive in affitto e magari non se la sente di fare grossi investimenti in una casa che, in fin dei conti, non è sua.

3. Sui social: evita di raccontare per filo e per segno la tua vacanza

I social sono sicuramente il nostro luogo, virtuale e non, preferito per condividere dettagli della nostra vita, soprattutto quelli positivi come una vacanza con familiari o amici.

Sarebbe però il caso di evitare di esporsi troppo durante la vacanza: non è una leggenda metropolitana – i ladri seguono e controllano effettivamente i social network per avere la certezza di averti fuori dai piedi quando decideranno di colpire.

Meglio condividere le foto della tua splendida vacanza una volta che sarai tornato, soprattutto se per reddito sei un personaggio relativamente in vista della tua zona.

I tuoi contatti sui social potranno aspettare qualche giorno per vedere dove hai passato le tue vacanze, e avrai anche più tempo da dedicare al riposo. Disconnettersi è forse il migliore degli antifurti.