Dalla mia esperienza con la cannabis light, qualche consiglio per iniziare (finalmente!)

Hai tanti amici che continuano a raccontarti di quanto si sentano bene, e non solo fisicamente, da quando fanno un consumo abituale di marijuana light e, in più, hai letto un po’ ovunque in Rete dei numerosi e variegati benefici dell’erba legale ma hai ancora qualche remora a fare il tuo primo acquisto di prodotti CBD? Qui di seguito ti racconto la mia personale esperienza con la cannabis light, sperando di riuscire a fornirti finalmente le giuste risposte che stai cercando.

 

Che prodotti acquisto, dove e perché: la mia esperienza con la cannabis light

Partiamo dalle origini: qui ho comprato cannabis legale già dalle mie prime esperienze con questo tipo di prodotti e ho sempre ricevuto il mio ordine in pochissimi giorni, direttamente a casa e in tutta praticità. Non amo molto andare in giro per negozi, del resto, né ci sono canapa shop nelle immediate vicinanza di casa o del posto dove lavoro ed è per questo che ho preferito fin da subito la comodità degli e-commerce di cannabis light. La varietà di prodotti che trovi al loro interno è in più amplissima e i prezzi, soprattutto se fai un ordine consistente, come ti consiglio anche per poter risparmiare sulle spese di spedizione, sono più bassi della media. In più se sei preoccupato che i tuoi genitori, i tuoi colleghi, i tuoi coinquilini scoprano che fai uso di erba light – e comunque non dovresti, considerato che è completamente legale in Italia – la buona notizia è che le spedizioni sono completamente anonime e nessuno, a parte te, potrà sapere che no, non è il solito ordine di prodotti beauty. Certo, se acquisti in un e-commerce di prodotti CBD hai bisogno di sapere già alla perfezione che cosa stai cercando: è vero infatti che hai a disposizione un servizio clienti per ogni problema con il tuo ordine, ma è vero anche non ci sono commessi che ti possano spiegare  per filo e per segno di che tipo di prodotto si tratta o quando e come usarlo.

 

Per la mia esperienza con la cannabis light, comunque, la cosa migliore che tu possa fare è sperimentare. Con ogni probabilità, infatti, la prima cosa che potrebbe venirti in mente di acquistare sono le infiorescenze da fumare (da sole, mischiate al tabacco, eccetera) ma, a parte che per un uso ludico-ricreativo ed essere ideali cioè per una serata in compagnia e all’insegna del più totale relax, potrebbero non essere davvero il prodotto che più fa per te se vuoi approfittare di altri benefici della marijuana legale come l’effetto antinfiammatorio e antidolorifico o ansiolitico. Io ho scoperto, per esempio, che l’olio di CBD era l’unica soluzione per un brutto mal di denti procuratomi da una carie: ne avevo acquistato, per curiosità e perché intendevo utilizzarlo in cucina, una piccola boccetta a uso alimentare e provando a usarne qualche goccia direttamente sul dente, il dolore si è calmato subito e per un po’ di tempo. Per la mia esperienza con la cannabis light possono dirti anche che pelle e capelli hanno un aspetto molto migliore da quando ne faccio uso: sembrano più luminosi e sani e, se non vuoi spendere molto per cosmetici alla cannabis che non sei sicuro userai, puoi  aggiungere semplicemente qualche goccia di olio CBD nei tuoi prodotti preferiti: i risultati non tarderanno ad arrivare!