Alcuni consigli per scegliere il mutuo adatto

Non esiste un mutuo perfetto. Ognuno ha i suoi pro e i suoi contro e si adattano meglio a una determinata situazione piuttosto che a un’altra. Dovete quindi andare ad analizzare i fattori generali per capire quale fa a caso vostro. Ecco alcune cose che dovete valutare per una scelta consapevole, così come ci spiega il sito www.simutuo.it.

Prima di tutto dovete valutare il costo. Qual è il budget massimo che potete investire ogni mese per la vostra casa? E’ molto importante fare questo calcolo nel modo più obiettivo possibile. Questo denaro uscirà dalle vostre tasche ogni mese per tanti anni. Il calcolo lo dovete fare in base non solo a quanto guadagnate, ma anche a quali sono le vostre uscite mensili. Il parametro principale è quello di non andare oltre a 1/3 dello stipendio o degli stipendi se la famiglia ha due redditi. Il secondo è quello di tenere anche in considerazione di altri eventuali prestiti. Anche perché la banca queste cose le tiene in considerazione prima di darvi il denaro.

Giocate sulla concorrenza. E’ una buona strategia per farvi abbassare il costo del mutuo. Dovete giocare sulla concorrenza tra banche. Dopo che avete ottenuto un preventivo da una banca, andate da un’altra e fate presente l’altro preventivo se era minore di quello che vi propongono, così la banca abbassa il suo.

Ricordatevi che le banche oggi non concedono oltre l’80% dell’investimento totale. A differenza di prima che invece davano anche più denaro, così da coprire i lavori di distrutturazione.

Fate attenzione a non attivare polizze che non sono necessarie. Qualcuno purtroppo aveva (e ha ancora) l’abitudine di far credere al cliente che senza la stipula di una polizza vita o morte, non poteva ottenere il mutuo. Non è una cosa vera questa e anzi, è bene diffidare da chi vuol far credere ciò. E’ chiaro che se siete voi a volerla, è tutta un’altra musica!

A questo punto ci sono ancora due cose da valutare. I tassi di interesse e i requisiti chiesti dalla banca. Per quanto riguarda i primi, cercate quelli migliori. Fate anche attenzione a quei tassi che sono superiori ai limiti di legge. E’ denaro quello che vi deve essere rimborsato.

Per quanto riguarda invece i requisiti della banca, vuole delle garanzie. Ecco che erogano i mutui a persone con una storia economica alle spalle buona. Molto difficilmente la erogano a chi è un cattivo pagatore anche se alcuni istituti bancari offrono buone soluzioni anche in questo caso.

La banca chiede la dimostrazione del reddito, che sia la busta paga o il modello unico e anche l’ipoteca sulla casa. Quest’ultima è la garanzia più solida perché permette alla banca di appropriarsi della casa qualora il cliente smettesse di pagare.

Negli utlimi anni sono uscite davvero tante soluzioni personalizzate anche per i giovani, i quali è molto probabile che non hanno un anticipo da dare sulla casa (visto che la banca finanzia solo l’80%). Per questa categoria sono pensati mutui 100% sul valore della casa.