Matrimonio all’aperto, 5 consigli per organizzarlo al meglio

Ogni matrimonio è unico a sé, e ogni coppia vorrebbe fosse perfetto e indimenticabile. Una scelta meno comune, ma di grande impatto, è quella di organizzare il banchetto all’aperto. Serve solo qualche accortezza in più.

Per questo, sivolgetevi a un catering a Roma che abbia esperienza in merito. Vi darà suggerimenti su dettagli che a voi potrebbero sfuggire, e sarete certi del successo del vostro matrimonio.

Ecco 5 consiglio per organizzarlo al meglio

1 Il tipo di menù

Un banchetto di nozze all’aperto è meno formale di un ricevimento al chiuso; trasferite questa sensazione anche nel menù. Invece di piatti troppo elaborati, potreste spostarvi maggiormente su pietanze fredde o finger food. Anche se la cena sarà a sedere, gli invitati si muoveranno parecchio; rendete tutto più easy.

2 Originalità.

La scelta di stare all’aperto è originale? Sfruttatela del tutto. Potreste allestire un angolo per la griglia, cosa difficile al chiuso. Oppure un aperitivo a bordo piscina. Tutto cose che renderanno la vostra celebrazione indimenticabile.

3 Meglio la cena

Un matrimonio all’aperto sarà sicuramente durante la stagione estiva; puntate quindi sulla cena. Il caldo sole italiano è meraviglioso, ma non per mangiare sotto tende o gazebo. La cena è l’orario ideale per godersi la bella stagione senza una eccessiva calura.

Un consiglio fondamentale: tenete lontane le zanzare! Zampironi, candele e spary per gli ospiti. Non sottovalutate questo aspetto, potrebbe rovinare la giornata.

4 L’illuminazione

Cenare all’aperto la sera ha un fascino particolare, e la luce conta molto. Evitate lampioni o lampade troppo forti, che rovinerebbe l’atmosfera; ma non va bene neppure se c’è troppo buio. Concordate con la location o la società di catering un buon impianto di illuminazione; magari composto da molte lampadine, non troppo forti. Un perfetto scenario mediterraneo.

5 Riparo di emergenza

Ebbene sì, dovete sempre avere un piano B. Non è necessario che sia al chiuso; potreste semplicemente avere a disposizione delle strutture da montare nel malaugurato caso di brutto tempo. Oppure una location con terrazze coperte. Non solo per la pioggia, ma anche per il vento; assicuratevi che i vostri ospiti abbiano un riparo.