I  tre tipi di saldatura più utilizzati e più duraturi

Conoscere le basi della costruzione di oggetti e mobili può essere utile, anche se non sei un amante del fai da te. Per esempio se hai bisogno di chiamare un tecnico per una riparazione, oppure se devi riarredare un locale e ti interessa sapere quali componenti può riutilizzare.

 

Ecco che avere qualche conoscenza personale ti permette di dire la tua e valutare il progetto col professionista illustrando al meglio le tue necessità. Se stai pensando di avere delle scaffalature per il garage o per il tuo negozio, sapere come sono realizzate può essere un vantaggio.

 

Cos’è la saldatura

 

Per saldatura è un processo fisico – chimico che permette l’unione di due parti dello stesso materiale, o talvolta anche di materiale differente, mediante fusione. Può essere fusa una parte dei due elementi che devono essere congiunti, oppure viene fuso un terzo elemento, chiamato materiale da giuntura, che funge da “collante”.

La saldatura, se ben fatta, è un procedimento che dovrebbe essere irreversibile. Per questo è necessario procedere con cautela. Se poco resistente, può cedere. Ma se è resistente ma effettuata male, è molto difficile porvi rimedio.

 

1. Saldatura a proiezione

 

La saldatura a proiezione è il tipo più professionale, perché è utilizzata per le produzioni seriali. E una tecnologia precisa e veloce, che crea saldature di alta qualità. I due pezzi da congiungere vengono posizionati vicino e poi attraversati da una scarica elettrica; questa fa fondere il punto di giuntura, creando una sorta di chiodo interno. E’ una tecnica chiamata anche spot welding, o saldatura puntuale.

 

2. Saldatura a filo

 

E’ la tecnica più semplice da usare, e viene utilizzata anche nel fai da e di livello amatoriale. Anche perché è la tecnica più economica. In sintesi, la saldatrice è dotata di un materiale a filo, che viene fuso e utilizzato per creare la giuntura.

 

3. Saldatura a TIG

 

TIG significa Tungsten Inert Gas; la saldatrice lavora con un elettrodo di tungsteno, che non fonde, ma spinge un gas inerte che protegge il punto di fusione. E’ una tecnica sempre professionale, utilizzata per ottenere saldatura di alto livello estetico.