4 tipologie di serratura: dalla meno alla più sicura

Chiave a singola mappa

La chiave più classiche e antiche che ci sono quelle a singola mappa. Si tratta delle chiavi più antiche dirette discendenti di quelle medievali. Sono formate dall’impugnatura, dal gambo e dal cosiddetto pettine che deve esser inserito nella toppa della serratura. Sul pettine sono presenti intagli che si incastra perfettamente nella sua serratura che si apre. Si tratta di chiavi che possono essere usate più per le pronte interne poiché sono facili da violare: è sufficiente una chiave passe-partout per entrare.

Chiave seghettata

La chiave seghettata è un sistema di apertura che viene anche chiamata universale. In questo caso, la chiave vien tagliata lungo il profilo per aderire alla perfezione ai piccoli cilindri presenti dentro la serratura. I cilindri che vengono spostati dalla chiave si aprono in corrispondenza. Si tratta di un sistema piuttosto sicuro ma è polisillabe copiare le chiave oppure modificale al momento per far aprire una porta.

Chiave a mappa doppia

Una serratura più sicura della precedente che può essere richiesta alla ditta di pronto intervento fabbro a Roma è la chiave a mappa doppia. Si tratta di un’evoluzione diretta di quella a singola mappa poiché, allo stesso modo è presente l’impugnatura, il gambo e il pettine da inserire nella toppa. Invece di avere un singolo pettine, sono presenti due pettini apparentemente speculari anche se si differenziano per il loro disegno di intagli. È una chiave più sicure dalla seghettata perché è più sofisticata e la serratura è più difficile da violare.

Chiave punzonate

Le chiavi punzonate sono quelle che si usano per la serratura con i per cilindri europei, i quali rappresentano la miglior tecnologia di protezione per le porte blindate ad uso abitativo. Il pronto intervento fabbro a Roma consiglia sempre porte con questo tipo di serratura nelle situanti a rischio dove la possibilità di subire un’effrazione è maggiore, come per chi abita a piano terra, rialzato o ha l’ingresso ce dà subito sull’esterno. La chiave ha dei punzoni che combaciano con la lunghezza del cilindro il quale poi si apre.