Business 2018: i social e il web non hanno ancora sostituito i biglietti da visita

Nonostante moltissime cose nel settore del lavoro si siano oggi spostate sul web e sui social, il biglietto da visita di un professionista resta ancora un elemento cardine che non può mancare. Questo prodotto di cartoleria è, infatti, il mezzo più corretto e opportuno per mantenersi in contatto con clienti potenziali e per arricchire la propria immagine personale. I biglietti da visita, oltretutto, oggi sono molto più ricchi rispetto a una volta. Vi vengono, infatti, riportati dati molteplici che rimandano anche ad altre informazioni sul web. Ci sono per esempio scritti: l’indirizzo e-mail, il link ai social, il nome Skype e per i più innovativi il Qr Code che riporta al proprio sito web.

Alla luce di tutto ciò, insomma, il biglietto da visita cartaceo non può ancora essere sostituito da un qualunque suo alter ego virtuale. Si tratta di un complemento immancabile per un professionista serio e non ne vanno sottovalutati contenuti, qualità e forma. Avere con sé un biglietto da visita durante un appuntamento di lavoro e, diciamolo, anche in incontri casuali può fare davvero la differenza fra successo e insuccesso. Se occorre, basta un semplice gesto per lasciare traccia di sé al proprio interlocutore e rimanere così in contatto con lui. Mettersi a cercare una penna e scrivere il proprio numero su un foglietto di carta, magari straccia, è poco professionale, poco elegante e inopportuno.

Dove si acquista il biglietto da visita

Il biglietto da visita è sicuramente un mezzo di comunicazione d’eccellenza per promuovere se stessi e per distinguersi dalla massa. Il responsabile di un’attività o un professionista, infatti, non può esimersi dall’averlo sempre con sé. La creazione fa fatta con coscienza e valutando diversi elementi, per ottenere un prodotto perfetto e che rispecchi la propria professionalità. Il costo dei biglietti da visita di solito non è esoso, soprattutto se ci si rivolge a una stamperia online, come iPrintdifferent. Per richiedere informazioni o stampare un biglietto da visita di qualità, basta seguire semplici passi qui: https://www.iprintdifferent.com/12-biglietti-da-visita.html.

Il manuale di un buon biglietto da visita

Questo prodotto deve essere ben fatto e strutturato in modo da essere chiaro e leggibile. Esso deve contenere tutte le informazioni necessarie, da quelle base, come nome, cognome, professione e/o ruolo, nome dell’azienda; a quelle personali, come telefono e indirizzo e-mail. Questa è la base e per alcune tipologie di attività possono essere dati sufficienti. Se presenti e se hanno a che vedere con il lavoro, possono essere inseriti anche i contatti social o l’indirizzo del sito web. Queste informazioni sono superflue in alcuni casi, ma possono far comprendere diverse cose sul modo di lavorare di una persona, mettendo subito in chiaro l’ottica innovativa.

Il biglietto da visita deve essere accattivante e speciale per catturare l’attenzione, ma sempre elegante e formale. Quel piccolo oggetto, infatti, è la vetrina del professionista che deve quindi farsi notare, ma senza eccedere, dando una cattiva impressione. Con portali web specifici o un semplice programma di disegno è possibile realizzare il proprio biglietto da visita (in pdf o jpg) per poi mandarlo in stampa online. Dimensioni e forma dipendono dai gusti e dalla professione. Il classico è 8,5×5,5 cm. In caso di dubbio è meglio scegliere forme classiche, per non sbagliare mai. Si può impiegare un lato del cartoncino o uno solo, dipende anche dalle informazioni che vi vanno inserite.