Oroscopo, un po’ di storia

L’astrologia è una pratica presente da tempi remoti, infatti si hanno sue tracce già ai tempi di Babilonia. I babilonesi sperimentavano tentativi per leggere le stelle. Nel libro “Enuma Anu Enlil” viene attestato quanto appena detto. Certamente allora vi erano presenti anche altri presupposti. Come per esempio che l’eclissi lunari e le comete fossero in qualche modo collegate.

 

L’oroscopo oggi lo potete trovare in televisione, su internet, nei giornali etc.

Il pubblico interessato ricopre una grande fascia d’età. Tuttavia l’interesse può col tempo andare a svanire? Nel giro del 2018 quante persone leggeranno lo leggeranno ancora? Queste sono domande piuttosto comuni che in molti di voi sicuramente si sono posti.

 

Analizzando due aspetti fondamentali suddivisi tra a chi piace? E da quanto tempo esiste questa pratica? Sicuramente non è troppo difficile da credere che potrebbe volerci molto tempo ancora, prima che ci sia un calo effettivo nell’interesse del pubblico. Vediamo perché!

 

Quali persone guardano l’oroscopo?

Il pubblico è piuttosto grande, adulti e anziani che guardano le trasmissioni aspettando il proprio segno. Ma sono in numerosi anche tra il pubblico giovane.

Oltre alle persone che confidano nell’oroscopo, potete trovarne alcune (tra amici e parenti) che non credono, ma non si perdono ugualmente il nuovo numero, perché è rimasta in loro quella piccola curiosità se pur scettici.

 

Secondo i sondaggi anche una gran parte di persone si divertono a leggere per commentare in modo sarcastico sulle previsioni. Ma quando queste sono vere, sostengono che sia pura coincidenza. È chiaro che infine c’è anche il pubblico che si astiene dal settore in questione.

 

Quanto è antica l’astrologia?

L’arte divinatoria dell’astrologia risulta essere interessante e misteriosa. Inoltre

è datata milleni di anni fa. Si hanno sue notizie in svariati contesti nonché epoche. Ancora oggi l’astrologia è molto sentita e apprezzata dagli italiani.

Riguardo al suo passato si può dire che già nella Mesopotamia sono state ritrovate testimonianze riguardanti l’oroscopo. Ma che sia una pratica antica non è una novità, basta pensare ai re che andavano in guerra solamente dopo aver sentito cosa avevano da dire gli astrologi.