Pressione della caldaia: come si corregge

Uno dei parametri fondamentali per il corretto funzionamento della vostra caldaia in uso è la pressione. Verificarla è essenziale anche durante il servizio di manutenzione e assistenza Biasi Roma. Il livello corretto della pressione della caldaia è compreso tra 1 e 2 bar. Leggerlo è abbastanza semplice e potete farlo in autonomia senza l’intervento di un esperto. Nei vecchi modelli, l’indicatore della pressione è posto nella parte centrale e troverete una lancetta che segna il valore. Nelle caldaie di ultima generazione è facile che il valore della pressione sia riportato all’interno del display elettronico. Di seguito, potete scoprire cosa fare aggiustare la pressione della caldaia.

Come alzare la pressione della caldaia

Se la pressione della vostra caldaia più bassa di 1 bar, allora significa che dovete intervenire per alzarla. È piuttosto facile accorgervi di un problema di questo tipo perché se la caldaia ha una pressione troppo bassa, non esce acqua calda dai rubinetti e i termosifoni si scaldano a fatica.

Per alzare la pressione vi basta introdurre nuova acqua all’interno del circuito. È sufficiente aprire la valvola posta sotto alla caldaia come farebbe il tecnico della manutenzione e assistenza Biasi Roma.

Come abbassare la pressione dell’aria

Nel momento in cui la vostra caldaia a una pressione superiore a 2 bar, è sicuramente troppo alta. In questo caso è più difficile condividere problema perché potrebbero non esserci sintomi evidenti se non qualche gocciolina e perdita dai termosifoni o dalla caldaia stessa. Una situazione di questo tipo può però portare a guasti e danneggiamenti molto seri dei componenti interni del vostro apparecchio per la produzione di acqua calda sanitaria.

Per ridurre la pressione, dovrete sfiatare i termosifoni. Vi basta aprire con la mano la valvola nella parte superiore del termosifone e lasciar uscire bolle d’aria, vapore acqueo e anche un po’ di acqua. Tenete sotto al termosifone un contenitore per raccogliere l’acqua altrimenti bagnate tutte il pavimento. Dopo aver posizionato il termosifone, attendete un po’ e ricontrollare se il valore della caldaia si è normalizzato.