Tutto quello che c’è da sapere in merito alla fideiussione

La stipula del contratto

Tramite il contratto di fideiussione assicurativa si viene ad aggiungere un terzo soggetto in un rapporto debitore – creditore. Il fideiussore, cioè il soggetto terzo, ha il compito di fare da garantire il pagamento del debito nel momento in cui il debitore no dovese avere la disponibilità economica. Il creditore ha una garanzia in più e perciò la sua pozione si rafforza. Spesso, il fideiussore è una società apposita ma può anche essere fatta da una banca; in tal caso prende il nome di fideiussione bancaria.

Le differenze con l’accollo

Il contratto di fideiussione ha delle caratteristiche che potrebbero ricordare l’accollo ma ci sono alcune differenze che vanno sottolineate. Tramite l’accollo l’adempimento di un debito contratto da un soggetto, passa a un soggetto terzo che ora deve adempiere egli stesso all’obbligazione. Con la fideiussione, invece, il soggetto terzo copre il debito solo nel caso in cui il debitore non abbia disponibilità economica. Tramite l’accollo, l’obbligazione si sposta da un soggetto a un altro, mentre con la fideiussione si aggiunge solo un garante del pagamento.

Gli aspetti generali

Il contratto di fideiussione assicurativa si definisce per alcuni aspetti che ora andiamo ad analizzare più nel dettaglio per capire meglio di che cosa si tratta. Il fideiussore è il soggetto che entra tra creditore e debitore in un secondo momento, anche dopo il sorgere del debito. Esso risponde con i beni presenti e futuri all’obbligazione contratta. Il limite della fideiussione è rappresentato dalla cifra che deve essere corrisposta: il creditore non può chiedere nulla in più rispetto alla cifra oggetto del debito. Se il debito contratto dovesse risultare non valido, lo diventa anche il contratto di fideiussione e il fideiussore non deve nulla al creditore.  Il contratto di fideiussione è valido anche se il debitore principale non dovesse esserne a conoscenza. È difatti sufficiente che la società di assicurazione sia disposta a coprire il debito in caso di inadempimento del debitore senza che lui ne sia a conoscenza.